CHI SONO

Nato in provincia di Perugia nel 1984, sono giornalista e fotoreporter freelance. Ho realizzato reportage in diverse zone calde del mondo, dal Donbass alle Filippine. Passando per Irlanda del Nord, Belgio, Corsica, Kosovo, Libano, Thailandia, Birmania, Bangladesh, Cambogia, Laos e Vietnam. 

Collaborazioni: Il Corriere della Sera, Il Giornale, Gli Occhi della Guerra, Inside Over, l'Espresso, Repubblica, Panorama, Eastwest, Sport Week, Jesus, The Post Internazionale, Lettera43, Linkiesta, Agenzia Stampa Italia, Istituto di Politica, Il Nodo di Gordio, Aspenia, Osservatorio Diritti, Redattore Sociale, Corriere de Ticino (Svizzera), Mundo e Missao (Brasile), Arab 24 (Giordania).
 

Mostre fotografiche: Kawthoolei, scatti in zone di guerra nella Birmania Orientale, Popoli in lotta e The Wild Eye. Le prime due sono state allestite nelle maggiori città d'Italia, dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, mentre l'ultima è stata inaugurata nel novembre 2017 a Bangkok, in Thailandia.

Libri: Per Eclettica Edizioni ho scritto il libro inchiesta Le voci del silenzio. Storie di italiani detenuti all'estero (insieme a Federico Cenci, 2012), Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà (2015), Terra sacra e guerriglia (2018) e Sak Yant, Inchiostro Magico. Tatuaggi sacri Thai (2019). Per Mursia, con lo storico Stefano Fabei, I Guerrieri di Dio. Hezbollah: dalle origini al conflitto in Siria (2017).

© 2019 Fabio Polese

fabiopolesefoto@gmail.com | (+66) 955782377 - WhatsApp (+39) 346.8872982 | P.I. 03487840542

  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle